L'Italian Supernovae Search Project (ISSP) è la collaborazione tra diversi gruppi di ricerca, per realizzare un programma comune di survey che permetta di scandagliare un ampio numero di target con la massima frequenza possibile, alla ricerca di recenti eventi di esplosione di supernovae. Al progetto I.S.S.P. collaborano alcuni tra i maggiori gruppi italiani di ricerca di supernovae extragalattiche.

L'ISSP è stato avviato nel giugno 2011 dalla collaborazione congiunta di quattro programmi di ricerca: il CROSS dell'Osservatorio del Col Drusciè - Cortina d'Ampezzo (Belluno), ora non più attivo, il MOSS dell'Osservatorio di Montarrenti (Siena), il MASACAS dell'Osservatorio di Monte Agliale (Lucca) e il MVSS di Montecatini Val di Cecina (Pisa), ora O2SS. Ad essi si sono uniti, nel gennaio 2012, l'Osservatorio Astronomico di Bassano Bresciano (Brescia) e, nel gennaio 2013, l'Osservatorio Astronomico del Monte Baldo (Verona)  e l'Osservatorio privato di Ponte di Piave (Treviso). Dal 2015 partecipano al programma ISSP anche gli osservatori di Val di Cerro (Ancona) e di Aurunco (Caserta).

  • Twitter
  • Facebook

Nova in M33 - AT2018hhy - 2018 10 13

E-mail Stampa PDF

Nova in the Andromeda Galaxy M33 2018-10aAT2018hhy (A.R. 01 33 46.73 Dec. +30 32 18.1 - m.v. +18.1, type LPV) discovered by Raffaele Belligoli, Flavio Castellani and Claudio Marangoni with the 16" telescope of Monte Baldo Observatory on behalf of Italian Supernovae Search Project (ISSP) - see CBAT - ATEL 12138.

Image by Monte Baldo Observatory  (2018 10 13)

Nova in M31 - AT2018hho - 2018 10 13

E-mail Stampa PDF

Nova in the Andromeda Galaxy M31 2018-10bAT2018hho (A.R. 00 42 40.13 Dec. +41 17 26.9 - m.v. +17.5, type Unk) discovered by Raffaele Belligoli, Flavio Castellani and Claudio Marangoni with the 16" telescope of Monte Baldo Observatory on behalf of Italian Supernovae Search Project (ISSP) - see CBAT - ATEL 12127.

Image by Monte Baldo Observatory  (2018 10 13)